Fipcf.it non è più disponibile qui. Prova invece federpesistica.it.

Cos'è il powerlifting e perché ha successo in Italia

Powerlifting è una parola inglese che dice poco ai non addentro ai meccanismi del fitness: ma se l'abbiniamo al termine italiano pesistica, che per un po' ha funzionato come suo sinonimo e solo di recente ha preso strade diverse, tutto sarà più chiaro. "Pesistica" è lo sport in cui, banalmente, si sollevano dei pesi. Nel powerlifting questo avviene attraverso esercizi precisi e regolamentati:

  • il piegamento delle cosce sulle proprie gambe (più comunemente detto squat);
  • lo stacco da terra, il più spettacolare e noto anche ai bambini;
  • infine l'estensione su panca, in inglese bench press.

La differenza rispetto alla pesistica, dalla quale si è staccato, sono i tipi di movimenti, più corti e quindi con un carico più elevato sull'atleta, chiamato a compiere sforzi più elevati.

Chiunque abbia frequentato una palestra anche in maniera occasionale avrà eseguito almeno uno degli esercizi sopra descritti, e visto altri appassionati nell'atto di praticarli. Accanto agli sport di squadra, il powerlifting è semplicissimo da avvicinare e per questo ha grandissima popolarità: bastano un manubrio, dei pesi di ghisa e un ambiente dove potersi allenare. Perfetto anche per chi non ha grandi disponibilità economiche!

Il suo successo è tale che in Italia esiste non una sola federazione a esso dedicata, ma ben tre:

  • Federazione Italiana Powerlifting (FIPL);
  • World Powerlifting Congress (WPC);
  • World Drug Free Powerlifting Federation Italia (WDFPF).

Ognuna di queste ha le sue gare e manifestazioni, ma solo la prima è riconosciuta dal CIO, e per questo i suoi tesserati accedono a campionati europei e mondiali, ma non ancora alle Olimpiadi, perché questo sport non è ancora ammesso fra quelli più tradizionali. Ma dovrebbe mancare davvero poco: la spinta (se ci passate la battuta!) dei suoi praticanti è davvero troppo forte!